In questo sito utilizziamo i cookie per rendere speciale la tua esperienza di navigazione.

Psicologo: molto più di un mestiere

Healthy
Typography

Lo psicologo? Molto più di un lavoro. Parliamo infatti di un vero e proprio trend che, negli ultimi tempi, sta sempre più spesso catturando l’attenzione dei giovani: soprattutto alla luce del fatto che anche la psicologia è riuscita a scrollarsi di dosso le ragnatele di un tempo, entrando di diritto nel nuovo millennio e adeguandosi anche alle logiche del digitale. Un esempio? Twende: la start-up avviata da Simone Barbato e dal suo team, che consente alle persone di prendere contatto con uno psicologo direttamente attraverso una piattaforma digitale, così da poter ottenere una consulenza approfondita e totalmente gratuita. E non è un caso che sempre più spesso si parli di E-therapy: ovvero di una terapia psicologica erogata a distanza, con le sue linee guida e persino il suo regolamento deontologico.

 

 

Lo psicologo: scopriamo insieme questa figura

Spesso si pensa allo psicologo come il classico “strizzacervelli” anziano e con la barba folta: niente di più lontano dalla realtà. Lo psicologo può essere infatti visto alla stregua di un amico, che supporta il paziente con un’interazione molto intima, mettendolo a suo agio e cercando di comunicare nel modo migliore, per aiutarlo a sciogliersi e a confidarsi. Ma è anche tanto altro: è un professionista che conosce tutti i meccanismi della mente umana, che si appoggia su teorie scientifiche riconosciute a livello globale e che sa perfettamente come scavare nella mente, portare a galla un problema e definire una terapia tagliata su misura per affrontarlo e per superarlo. Infine, uno psicologo è anche un professionista della crescita professionale, e assiste chiunque necessiti di un supporto per raggiungere con successo un obiettivo.

 

Come si diventa psicologo?

Oggi tutte le più grandi università dello Stivale offrono un corso di laurea in questa disciplina, ma esistono anche sistemi alternativi e di nuova concezione come l’università online UniCusano: un ateneo telematico che consente di studiare psicologia anche a Catania. Perché optare per questa soluzione? Perché gli atenei online permettono anche ai ragazzi in provincia di seguire questi corsi, ma senza spostarsi da casa: le lezioni vengono infatti tenute su Internet, tramite i video che è possibile seguire live oppure visionare con calma quando si ha del tempo libero. In questo modo, anche gli studenti di Paternò possono conseguire una laurea in psicologia e coronare il loro sogno, frequentando direttamente dal computer.


 

Psicologia: quali sono gli sbocchi lavorativi?

Scegliere di iscriversi a psicologia significa anche poter contare su diversi sbocchi occupazionali molto interessanti, come ad esempio la psicologia infantile o della terza età. Inoltre, uno psicologo può anche specializzarsi in settori quali il supporto psicologico dei migranti, degli individui affetti da traumi (psicologia d’emergenza) e dei bambini e delle donne vittime di violenza. Ma gli sbocchi lavorativi non finiscono certo qui: un laureato in questa disciplina può anche diventare psicologo dello sport e assistere gli sportivi professionisti, oppure specializzarsi in psicologia del lavoro e aiutare le aziende a gestire e selezionare al meglio i propri dipendenti. Infine, lo psicologo può anche trovare lavoro come assistente sociale o presso gli sportelli delle scuole.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
e-max.it: your social media marketing partner
Iscriviti alla nostra Newsletter per essere sempre informato !