In questo sito utilizziamo i cookie per rendere speciale la tua esperienza di navigazione.

Boom delle scommesse sportive. E quest’anno il pallone rotolerà anche per le feste

Calcio
Typography

Quello di novembre è stato un mese col segno più per le scommesse sportive online. I dati resi noti nei primi giorni di dicembre raccontano di una crescita a doppia cifra, nientemeno che un +78% rispetto allo stesso periodo del 2016.

E l’ultimo mese dell’anno non dovrebbe registrare alcuna variazione di tendenza. Perché a differenza di quanto accaduto nel recente passato i due principali campionati di calcio, vale a dire Serie A e cadetteria, si fermeranno per la tradizionale sosta di metà percorso solo dopo le festività.

In questa stagione, difatti, il torneo che mette in palio lo scudetto tricolore andrà in scena nei giorni precedenti Natale, ultimo dell’anno e in occasione dell’Epifania. La Serie B disputerà due turni infrasettimanali prima di domenica 25 e di lunedì 31 dicembre. Senza scordare poi i quarti di finale della Coppa Italia in programma il 26 e 27 dicembre, 2 e 3 gennaio.

Insomma, calendario alla mano, il pallone rotolerà in tredici dei diciotto giorni che si succederanno fra il 20 dicembre e il 6 gennaio. Poi, riposti gli scarpini negli spogliatoi per un paio di settimane, prenderà il via la sessione invernale, o di riparazione come veniva indicata un tempo, del calciomercato.

Portate principali nel menù di fine anno delle scommesse legate al calcio, anche quelle di scommesse.netbet.it, saranno sicuramente gli scontri diretti fra alcuni dei top club italiani. Il 23 dicembre sarà la volta di Juve-Roma, sfida che richiama alla memoria gli incroci scudetto d’inizio anni Ottanta ma anche delle ultime stagioni. Nel giorno di Santo Stefano ecco il derby di coppa Milan-Inter. Quindi poco prima dei botti di capodanno spazio a Inter-Lazio.

I precedenti in campionato fra bianconeri e giallorossi pendono nettamente dalla parte dei primi. Praticamente ogni 7 vittorie dei locali ce ne scappa una per gli ospiti, 54-8, mentre i segni X in schedina fino ad oggi sono 21. Soprattutto da quando ha aperto i battenti lo Stadium la squadra capitolina non è riuscita a raccogliere punti: 6 match, altrettanti KO, 16 gol incassati e solo 3 marcati.

Il derby, lo sanno tutti gli scommettitori, fa storia a sé. I proverbi legati al calcio dicono che la squadra sulla carta sfavorita ha quasi sempre la meglio. Il bilancio degli scontri diretti nella coppa è favorevole ai rossoneri che sono avanti per numero di successi, 9-7, e marcature, 32-22, mentre i pareggi ammontano a 7. Le ultime volte che le due compagini meneghine si sono sfidate in un quarto di finale fu nelle stagioni 1997/1998, passò il Milan, e 1999/2000, ebbe la meglio l’Inter.

Per concludere, l’incrocio fra nerazzurri e biancocelesti sarà l’ennesima prova di maturità per le due squadre. Negli ultimi tre anni sono comparsi tutti e tre i segni in schedina. Mentre va da sé che il computo dei testa a testa nel capoluogo lombardo vede i padroni di casa primeggiare: 41 affermazioni, 24 match chiusi in parità, 9 sconfitte; 146 gol marcati contro 65 incassati.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
e-max.it: your social media marketing partner